L’approccio globale dell’UE alla cooperazione in materia di ricerca e innovazione

cooperazione-ue-ricercaLa Commissione Europea ha adottato una comunicazione sull’approccio globale alla ricerca e all’innovazione, volta a favorire l’assunzione dell’Ue un ruolo di guida nel sostegno ai partenariati internazionali in materia di ricerca e innovazione con la collaborazione delle migliori menti di tutto il mondo.
Una priorità strategica per l’UE da portare avanti promuovendo il multilateralismo, l’apertura e la reciprocità nella cooperazione con il resto del mondo. L’UE agevolerà le risposte globali alle sfide globali, come i cambiamenti climatici o le pandemie, nel rispetto delle regole internazionali e dei propri valori fondamentali e grazie al rafforzamento della propria autonomia strategica aperta.

L’approccio globale alla ricerca e all’innovazione ribadisce l’impegno dell’Europa per stimolare l’eccellenza e mettere in comune le risorse per realizzare progressi scientifici ed ecosistemi dell’innovazione dinamici. In quest’ottica l’UE collaborerà con partner internazionali per creare un’intesa comune su principi e valori fondamentali nelle attività di ricerca e innovazione, quali la libertà accademica, la parità di genere, l’etica della ricerca, la scienza aperta e l’elaborazione di politiche basate su dati concreti.

Obiettivi
– Creare un ambiente di ricerca e innovazione basato su regole e valori e aperto per per consentire ai ricercatori e agli innovatori di tutto il mondo di lavorare insieme in partenariati multilaterali per trovare soluzioni a questioni globali;
– Garantire la reciprocità e la parità di condizioni nella cooperazione internazionale nelle attività di ricerca e innovazione.

Per realizzare questi obiettivi l’UE intraprenderà diverse azioni a partire da Horizon Europe, il prossimo programma quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione 2021-2027, strumento fondamentale per realizzare la strategia. Al fine di salvaguardare le risorse strategiche, gli interessi, l’autonomia e la sicurezza dell’UE, in via eccezionale il programma può limitare la partecipazione alle azioni, sempre in casi debitamente giustificati, affinché la norma resti un programma aperto. L’associazione di paesi terzi offrirà opportunità supplementari di partecipare al programma complessivo a condizioni generalmente analoghe a quelle degli Stati membri.

Fattori chiave per il successo della strategia saranno la stretta collaborazione stretti fra l’UE, gli Stati membri e le istituzioni finanziarie europee e le sinergie con altri programmi dell’UE, come lo strumento di vicinato, cooperazione allo sviluppo e cooperazione internazionale.

Per maggiori informazioni: Commissione Europea

You must be logged in to post a comment Login