FEAMP 2014-2020, a Meta di Sorrento la realizzazione del progetto ‘’AMARE NOSTRUM” (misura 5.68 P.O.R. Campania)

amare-nostrumArticolo di Francesco Pascuzzo, giornalista esperto di food&wine e turismo culturale

Rinviato causa pandemia nel 2020, con fondi UE già stanziati e pertanto da realizzarsi entro fine settembre 2021. Il progetto legato all’evento di ieri sera 4 agosto 2021 a Meta di Sorrento – dal titolo Amare Nostrum. Tradizione, pesca artigianale e sostenibilità – ha acceso i riflettori in penisola sorrentina sulle politiche di sensibilizzazione verso l’importanza delle risorse ittiche locali e la pesca a km zero.

Il Fondo Europeo Affari Marittimi e Pesca (FEAMP) aveva previsto per il periodo 2014-2020 una serie di iniziative legate non solo alla valorizzazione del prodotto ittico di qualità e delle risorse territoriali. Ma anche alla divulgazione delle tradizioni marinare di borghi costieri da tutelare, quale appunto la location prescelta dal FLAG Approdo di Ulisse operativo tra Costiera amalfitana e Penisola sorrentina.
Con la determina dirigenziale n. 391 del 21 luglio scorso, il Comune di Meta ha impegnato la somma di euro 13.000 per l’intero evento ‘Amare Nostrum’ del 4 agosto lungo le vie del borgo marinaro. Di tali risorse, euro 10.000 provenienti da finanziamenti europei, regionali e della Città metropolitana (in quest’ultima siede peraltro quale consigliere il sindaco di Meta rag. Giuseppe Tito – ndr); il restante importo di euro 3.000 è invece frutto di risorse finanziarie proprie dell’ente comunale metese, per lo svolgimento delle attività che hanno costituito in buona parte il programma della serata: show cooking, convegni, degustazioni.
Tali erano infatti le tipologie di attività da svolgersi in coerenza con gli obiettivi dell’intervento C, inserito nell’ambito dell’Azione di promozione e valorizzazione delle risorse ittiche locali da parte della SSL FLAG Approdo di Ulisse su menzionata. Nello specifico, l’iniziativa ‘Amare Nostrum’ è stata condotta alla sua conclusione entro la scadenza prevista dagli slittamenti covid del 2020 da quando era stata approvata la proposta progettuale in sede di Giunta comunale a Meta, nell’aprile 2020. Il tutto avrebbe dovuto prendere corpo nell’estate 2020, ma le nuove indicazioni per l’utilizzo dei fondi stanziati dal Programma P.O.R. Campania FEAMP 2014-2020 hanno fatto sì che tali risorse venissero dunque impiegate entro la nuova data del 30 settembre 2021 (cit. Determina n. 391 del 21.07.2021).
Lo show cooking a base di crudo di pesce e preparazione di piatti caldi quali pasta e patate con tocchetti di coccio o di triglia, con la collaborazione di chef locali e di alcuni lidi aderenti all’iniziativa, ha aperto la serata.

Durante il convegno ‘Valorizzazione delle risorse ittiche e le tradizioni marinare’ poi, con interventi di esponenti della Guardia Costiera, accademici, medici, nutrizionisti ed esponenti di associazioni attive sul territorio costiero, si sono toccati vari aspetti legati alla tutela del mare e del pescato. Dalla salvaguardia degli habitat naturali di certe specie marine locali alla lotta contro forme di pesca illegali quanto scellerate.
Recentissima infatti è l’ultima operazione condotta dalla Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia e dalle forze dell’ordine, che ha portato all’arresto di un’intera banda di datterai fuorilegge attivi sui fondali dell’area marina di Punta Campanella e della restante fascia costiera sorrentina.

L’evento appena chiusosi, dunque, è inserito all’interno del vasto progetto del FLAG Approdo di Ulisse – con budget previsto per le annualità 2020 e 2021 in attuazione dell’intervento chiamato appunto ‘Amare Nostrum’ – realizzato con macro-iniziative itineranti fra cui quella di ieri a Meta, grazie alla collaborazione della Pro Loco Terra delle Sirene e naturalmente del Comune di Meta.

NOTE: per le altre aree d’intervento ed azioni legate al Programma FEAMP 2014-2020 – ‘Amare Nostrum’ si rimanda alla relativa scheda progetto

You must be logged in to post a comment Login