Perché l’Europa?

profilo-perche-leuropa“Perché l’Europa?” è una rete di associazioni nata a Napoli in occasione della Festa dell’ Europa 2017, su iniziativa dell’Associazione Prospettiva Europea, in collaborazione con Stand up for Europe Napoli, AEGEE Napoli European Student’s Forum, Gioventù Federalista Europea Napoli, per dar vita ad una piattaforma collaborativa che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica verso una consapevole e attiva cittadinanza europea.
Il percorso è partito il 6 maggio con una giornata informativa sulle opportunità dell’Unione Europea nello spazio allestito a Napoli dalle associazioni della rete, in Piazza San Domenico Maggiore, momento propedeutico del Primo Caffé Europeo “PERCHÉ L’ EUROPA?” tenuto presso il Caffè Letterario Strega in collaborazione il Centro studi CeSEC dell’ Universitâ “L’Orientale”,martedì 9 Maggio nell’ambito delle celebrazioni dello Europe Day, in ricordo della Dichiarazione Schuman che diede origine al processo d’integrazione il 9 maggio 1950.
Il Caffè Europeo “Perché l’Europa?” è un nuovo format di dibattito interattivo, pensato come forma di intrattenimento culturale per spostare la discussione sulle tematiche economiche e politiche di respiro europeo dalle sale convegni e aule universitarie a diversi luoghi di aggregazione aperti alla cittadinanza e al libero confronto tra differenti punti di vista.
La piattaforma di collaborazione si estende alle associazioni attive sul territorio campano, Athena e Lux in Fabula, una sinergia sviluppata nell’ambito dei Seminari della Rivista Europalab a cura di Prospettiva Europea e in particolare con l’evento del 2 maggio presso la sala consiliare di Falciano del Massico “Riscoprire l’Europa dal territorio” e domenica 4 giugno con il tour nella Terra del Falerno “Un nuovo rapporto con il territorio per una ritrovata identità europea.
Il rilancio del senso di appartenenza all’Unione Europea e il recupero della fiducia dei cittadini nel processo di costruzione della casa comune europea passa attraverso la riscoperta dell’Europa nel proprio vissuto, partendo dalla propria specificità territoriale: solo così l’UE potrà essere vista come una grande comunità derivante dall’insieme delle tante piccole comunità locali, ciascuna con una ritrovata identità territoriale, premessa indispensabile per una piena e consapevole identità europea.
Questo lo spirito che accomuna le varie realtà che contribuiscono a consolidare rafforzare la piattaforma di cooperazione “Perché l’Europa?” per riscoprire le ragioni di stare insieme.
Lo stesso spirito che anima la collaborazione con il Centro Studi CeSEC dell’Università L’Orientale di Napoli e con la Scuola di Liberalismo, sinergie anch’esse nate nell’ambito dei Seminari di Rivista Europalab e consolidate nel recente incontro “Ripensare l’idea d’Europa 60 anni dopo” Napoli, Spazio Guida 11/04, in occasione dei 60 anni dei Trattati di Roma e nel Caffè Europeo “Un’Europa diversa, ma quale? – Nuove progettualità per ripartire tenuto a Roma martedì 6/06 in collaborazione con Stand Up For Europe, presso il bar Mi Vida, Via Chiabrera, 211.
Su iniziativa di Stand up for Europe, sezione di Napoli, è stato realizzato il Caffè Europeo “Perché l’Europa? – Difesa e Immigrazione” presso il bar Iris a Portici, incentrato sulle delicate questioni dell’emergenza migranti e delle politiche comunitarie in materia di difesa e sicurezza.
Le nuove progettualità e professionalità per raccogliere le nuove sfide del contesto globale, al centro dell’impegno di Prospettiva Europea e della rete di professionisti, ricercatori, imprese e start up, uniti dalla consapevolezza del valore del networking e del lavoro di squadra, premessa indispensabile per la partecipazione ai programmi europei e a tutte le opportunità per lo sviluppo di nuove idee progettuali. Questo il tema dell’incontro “Riprogettiamo l’Europa”, martedì 30 maggio (in occasione del sesto compleanno di Prospettiva Europea) e degli incontri su Innovazione ed Europrogettazione svolti a Salerno tra Maggio e Giugno.
Dove va l’Europa?” il tema del Caffè conclusivo di questo ciclo, martedì 13 giugno al Gambrinus con i prof. Andrea Pierucci e Franco Chiarenza, sui futuri scenari europei all’indomani delle elezioni in Francia e Gran Bretagna.

You must be logged in to post a comment Login