Traduzioni letterarie: la Call 2018

literary-traslE’ stata pubblicata la call 2018 sulle traduzioni letterarie del programma Creative Europe – Sottoprogramma Cultura, aperta alle case editrici e ai gruppi editoriali che promuovano la traduzione di almeno 3 opere di narrativa sia in formato cartaceo che elettronico.
La misura supporta la circolazione e la promozione della letteratura in Europa e la valorizzazione delle diversità linguistiche e culturali europee la realizzazione e promozione di traduzioni inedite di opere di alto valore letterario letterario e la loro diffusione in ambito europeo e internazionale, attraverso il miglioramento dell’accesso alla letteratura per raggiungere un nuovo e più ampio audience.

OBIETTIVI
– supportare la diversità culturale e linguistica nell’UE e in tutti i paesi partecipanti al Sottoprogramma Cultura di Europa Creativa;
– rafforzare la circolazione transnazionale di opere letterarie di elevata qualità;
– migliorare l’accesso delle opere letterarie tradotte all’interno e all’esterno dell’UE;
– raggiungere nuovi pubblici per far conoscere la letteratura europea tradotta.
– promuovere la traduzione di opere letterarie e la circolazione della letteratura in Europa.

PRIORITÀ DEL BANDO
– sostenere la diffusione della letteratura europea, anche mediante un uso appropriato delle tecnologie digitali al fine sia della distribuzione che della promozione delle opere;
– favorire la traduzione da lingue meno diffuse in inglese, tedesco, francese e spagnolo, per contribuire a una più ampia circolazione delle opere;
– incoraggiare la traduzione di generi letterari meno rappresentati, quali quello destinato ad un pubblico giovane (fumetti, novelle, poesie);
– incoraggiare la traduzione e la promozione di opere vincitrici del Premio dell’Unione europea per la letteratura;
– elevare e promuovere a livello europeo ed internazionale, il profilo dei traduttori: a tal fine, in
incoraggiare la traduzione dei generi meno rappresentati, come quelli per il giovane pubblico (bambini, adolescenti e giovani adulti): fumetti, romanzi a fumetti, racconti brevi e la poesia;
incoraggiare l’uso appropriato delle tecnologie digitali per distribuire e promuovere le opere;

Possono partecipare alla call i soggetti stabiliti in uno dei paesi aderenti al sottoprogramma Cultura e attivi nel settore dell’editoria, che possiedano una personalità giuridica da almeno 2 anni, alla scadenza fissata per la presentazione delle candidature.

Le opere oggetto di traduzione, devono rispondere ai seguenti requisiti:
– possono essere realizzate sia in formato cartaceo che digitale (e-book);
– devono essere opere di narrativa (romanzi, racconti, opere teatrali, poesie, fumetti e letteratura per l’infanzia) di alto valore letterario. Non sono ammesse altre tipologie quali biografie, saggi privi di elementi narrativi, guide turistiche, opere relative alle scienze umane e ad altre scienze;
– i testi originali devono essere già stati pubblicati;
– le opere originali devono essere scritte da autori cittadini o residenti in uno dei paesi partecipanti al programma, a eccezione delle opere scritte in latino e in greco antico;
– le opere non devono essere state precedentemente tradotte nella lingua di arrivo, a meno che la nuova traduzione non risponda a una necessità chiaramente valutata. In quest’ultimo caso, i candidati devono rispettare un periodo di cinquant’anni dall’ultima traduzione, spiegare l’impatto atteso sui nuovi lettori e fornire una motivazione convincente della necessità di una nuova traduzione nella lingua di arrivo specifica.

Le attività finanziabili sono:
– la traduzione, pubblicazione, distribuzione e la promozione di un pacchetto di opere di narrativa di alto valore letterario;
– eventi speciali e attività di marketing/distribuzione delle opere tradotte in paesi europei ed extraeuropei, attività di promozione digitale e partecipazione a fiere del libro e festival letterari;
– traduzioni parziali (traduzioni di estratti) e relativa promozione di opere di narrativa non incluse nel pacchetto, tratte dai cataloghi del richiedente al fine di promuoverne la vendita dei diritti in ambito europeo ed extraeuropeo.

Per quanto concerne le lingue, il progetto dovrà essere conforme ai seguenti requisiti:
– la lingua d’origine e la lingua di destinazione devono essere “lingue ufficialmente riconosciute” dei paesi partecipanti al programma. Sono “lingue ufficialmente riconosciute” le lingue definite dalla Costituzione o dalla legge fondamentale di ciascun paese;
– sono ammesse anche le traduzioni dal latino e dal greco antico verso le lingue ufficialmente riconosciute;
– la lingua di destinazione deve essere la lingua madre del traduttore (con la sola eccezione dei casi di lingue parlate meno frequentemente, se l’editore è in grado di fornire una spiegazione adeguata);
– le traduzioni devono avere una dimensione transfrontaliera: non è quindi prevista la traduzione di opere letterarie nazionali da una lingua ufficiale di un paese a un’altra lingua ufficiale del medesimo paese.

Budget totale: 3,6 milioni di euro

Scadenza per la presentazione delle domande: ore 12 del 23 maggio 2018

Per maggiori informazioni: il sito ufficiale della call

You must be logged in to post a comment Login