Smart city: l’accordo di innovazione Living IoT

ecosistemi-smartEcosistemi di ambienti per smart city progettati per esigenze specifiche negli ambiti Smart Home, Building, Healthcare e Agrifood: questi gli ambiti di intervento dell’accordo per l’innovazione tra Topnetwork ed E.M.M. con MiSE, Regione Lazio e Regione Campania per il finanziamento del progetto “Living IoT” con risorse del PON IC per circa 2 milioni di euro.

L’accordo per l’innovazione Living-IoT, siglato da due aziende di servizi IT, Topnetwork S.p.A. ed E.M.M. S.r.l. con il Ministero dello sviluppo economico, la Regione Lazio e la Regione Campania, prevede la progettazione e lo sviluppo di un macro-ecosistema di ambienti per smart city.

Il progetto mira a favorire l’interconnessione tra ecosistemi IoT ospitanti sistemi smart progettati per esigenze specifiche negli ambiti della domotica, edilizia, sanità e agrifood. Ciascun elemento del sistema potrà creare interazioni reciproche con altri elementi, in modo autonomo, proattivo e mirato, ottimizzando e condividendo risorse e informazioni disponibili nell’ambiente.
L’iniziativa, focalizzata sugli ambiti Smart Home, Smart Building, Smart Health, Smart Agriculture, punta a migliorare la vita dei cittadini attraverso benefici in termini di risparmio energetico, gestione del traffico, monitoraggio ambientale, smaltimento dei rifiuti, mettendo in relazione infrastrutture e cittadini in un’ottica Impresa 4.0.

Il progetto di ricerca e sviluppo, da realizzare presso le unità produttive di Topnetwork di Roma e Napoli, ha un costo complessivo di 10.084.000 euro.

Le agevolazioni da parte del Ministero dello sviluppo economico e delle Regioni  Lazio e Campania ammontano complessivamente a 3.393.120 euro. Il MiSE partecipa con 3.006.082€, di cui 1.949.607 a valere sul PON Imprese e Competitività e 1.056.475 a valere sul Fondo per la crescita sostenibile.

Per maggiori informazioni: Pon Imprese e Competitività

You must be logged in to post a comment Login