Riscoprire l’Importanza del Territorio

rigenerazione-territorio-aLa riflessione di Mirko Fiasco, sul rilancio delle politiche di sviluppo locale in un’ottica europea.

Nell’epoca del classicismo gli antichi greci parlavano nell’Agorà, la Piazza, una scelta da si evinceva la volontà di affrontare le sfide per la crescita della città attraverso il confronto.

Ad oggi nella società globale dove tutto corre velocemente, non si evince più tale volontà e tale propensione al confronto nelle città ma si tende a delocalizzare i meccanismi decisionali altrove.

E’ fondamentale focalizzare di nuovo l’attenzione sull’importanza del “Territorio” e di come i sistemi di sviluppo locale possano crescere grazie ai fondi europei, uno stimolo all’investimento ed alla riscoperta della visione di Schumpeter dell'”Imprenditore/innovatore“.
Un concetto molto attuale nella società di oggi, in cui la figura dell’imprenditore deve sapersi innovare e reinventare costantemente, proponendosi in modo vincente, dinamico, pieno di energia, e soprattutto saper curare la gestione delle risorse umane.
Gli imprenditori di successo nella società odierna, curano queste particolarità.
Molte imprese e attività commerciali falliscono perchè non curano adeguatamente questi fattori e si presentano al mercato con atteggiamenti passivi, già sconfitti in partenza.
Un mercato modificato radicalmente dalle nuove tecnologie e dalla nascita di numerose start up.

Molte realtà imprenditoriali, soprattutto nel settore agricolo, hanno fatto registrare un aumento dell’ utilizzo dei fondi europei, i quali hanno permesso di rilanciare attività strategiche nei territori del Lazio.
Esempi concreti si sono visti nella città di Frascati, dove imprenditori agricoli hanno saputo utilizzare le risorse comunitarie ed in forma propositiva hanno investito nel proprio settore, creando delle vere e proprie aziende vincenti e modelli innovativi, divenuti attrazione per “visite guidate” per turisti. Tali modelli, portano visibilità alla città, facendo di Frascati un modello Europeo di città del vino.

La vera sfida della politica locale sta nel dar vita ad una struttura piramidale, con organizzazioni di tecnici, che aiutino enti ed imprese nel monitoraggio e nello studio dei bandi europei. Una cooperazione tra strutture che porterebbe ad una vera crescita occupazionale.
Ad oggi l’Italia deve investire sul modello Europeo, soprattutto negli enti locali, spesso sprovvisti di appositi uffici, specializzati nel reperire fondi Europei.
Questa è una grande lacuna delle amministrazioni locali ed anche qui dovrebbe prevalere il modello di Schumpeter, per giungere ad una gestione della macchina amministrativa, guidata non da procedure burocratiche, bensì da una visione manageriale.

You must be logged in to post a comment Login