Regione Lazio: riprogrammazione dei por

regione-lazio-riprogrammazione-fondiApprovato dalla Regione Lazio l’accordo per la riprogrammazione dei Programmi Operativi dei Fondi strutturali 2014-2020 in risposta all’emergenza COVID, per un valore complessivo di 646,2 milioni di euro.
Le modifiche regolamentari adottate dalla Commissione europea e delle norme contenute nel Dl Rilancio consentono alla Regione Lazio di destinare all’Accordo 290,5 milioni di euro nell’ambito del FSE e 355,7 milioni di euro per quanto riguarda il Fesr, con una premialità sulla nuova programmazione FSC 2021-2027 che per il Lazio varrà 333 milioni di euro, per pianificare interventi strategici in materia di infrastrutture, reti idriche, bonifiche, ambiente e tutela del territorio.

Principali ambiti di intervento
1. 222,3 milioni di euro per la sanità, di cui 140 milioni per le spese emergenziali e oltre 82 milioni per un grande piano di rafforzamento della sanità territoriale attraverso tecnologie sanitarie quali acceleratori lineari, angiografi, tac, risonanze magnetiche, mammografi;
2. 8,2 milioni di euro per l’istruzione e la formazione, con l‘acquisto di beni e attrezzature per gli istituti e per i beneficiari finalizzato al superamento del divario digitale nell’accesso all’istruzione e alla formazione professionale;
3. 133,4 milioni di euro per sostenere le attività economiche con i fondi utilizzati per ampliare la platea dei beneficiari di “Pronto Cassa”, i prestiti di 10mila euro a tasso zero a imprese e professionisti, e un piano da ulteriori 51 milioni di euro per il contenimento temporaneo della pressione fiscale sulle imprese;
4. 237,2 milioni di euro per il lavoro di cui quasi 194 milioni per la cassa integrazione in deroga erogata dall’INPS e oltre 43 milioni per il sostegno ai redditi dei lavoratori dipendenti del settore privato, le indennità di tirocinio e lo sviluppo dello smartworking;
5. 45,1 milioni di euro per interventi nel sociale quali strumenti di conciliazione fra lavoro, formazione e cura dei minori, servizi di sostegno per le persone in condizione di fragilità aggravata dalla crisi.

L’accordo garantisce la copertura integrale degli interventi già identificati nei Programmi Operativi ma non più sostenuti da risorse comunitarie, prevedendo la rifinalizzazione dei fondi POR su 5 misure orizzontali: sanità, formazione, imprese, lavoro, sociale, aprendo la strada ad importanti azioni strategiche tra cui:
– rafforzamento della sanità territoriale e della sanità digitale (82 milioni);
– sostegno alle imprese attraverso il contenimento temporaneo della pressione fiscale (51 milioni);
– sostegno agli studenti universitari con un intervento per garantire residenzialità e borse di studio (23 milioni);
– investimenti in beni pubblici fondamentali: sistema scolastico, mezzi di trasporto non inquinanti per le imprese, rilancio dell’attività agricola, promozione turistica del territorio e sostegno ai servizi per gli anziani e per le persone con disabilità (156 milioni).

Per maggiori informazioni: Regione Lazio

You must be logged in to post a comment Login