Incentivi per i dottorati in materia di innovazione nelle università del Lazio

lazio-europa-dottorati-ricercaRafforzare le sinergie tra il sistema della ricerca ed innovazione regionale ed il mondo delle imprese: a tal fine l’Assessorato Lavoro e Nuovi Diritti, Formazione, Scuola e Diritto allo Studio universitario della Regione Lazio ha promosso l’avviso “Intervento per il rafforzamento della ricerca nel Lazio – incentivi per i dottorati di innovazione per le imprese” per il sostegno di percorsi triennali di dottorato da svolgersi in Italia e all’estero con caratteristiche di elevato profilo scientifico di respiro internazionale.

L’iniziativa, cofinanziata con le risorse del Fondo Sociale Europeo del POR Lazio 2014/2020 nell’ambito dell’Asse III – Istruzione e formazione,  mira ad innovare il modello di sviluppo laziale potenziando le connessioni tra il mondo della ricerca e il tessuto produttivo regionale.

Possono partecipare all’avviso e presentare proposte progettuali le Università statali e non statali, riconosciute dal MIUR, con sede nel Lazio, in partnership con PMI e grandi imprese, enti pubblici con sede legale o operativa nel Lazio.
Le Università devono garantire per la selezione dei dottorandi procedure di selezione improntate a trasparenza, imparzialità e pubblicità, nel rispetto della normativa vigente.
Le Università che non hanno attivato nessun corso di dottorato nel XXXVI ciclo non possono presentare proposte nell’ambito del presente avviso.

Destinatari dell’intervento sono giovani laureati, che abbiano conseguito il titolo di studio da non oltre 5 anni a far data dalla pubblicazione dell’avviso pubblico, inoccupati o disoccupati, residenti o domiciliati nella Regione Lazio o laureati nelle Università del Lazio al momento della presentazione della domanda, con le competenze e i requisiti per l’accesso ai dottorati

La Regione Lazio prevede un numero massimo di proposte progettuali che le università possono presentare sulla base di due criteri:
– Numero di laureati nell’anno 2019 presso le sedi localizzate nella Regione Lazio;
– Numero di corsi di dottorato proposti nel XXXVI ciclo presso le sedi localizzate nella Regione Lazio.

Nelle domande dovranno essere specificati:
– obiettivi e temi nell’ambito delle aree tematiche individuate dalla Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente;
– aree tematiche connesse all’Agenda Digitale Lazio e a Impresa 4.0;
– ambiti direttamente correlati alla ricostruzione post-sisma, al rischio sismico, alla prevenzione di eventi sismici;
– la qualità del coinvolgimento dell’Università nelle varie fasi di progettazione del dottorato.

L’importo complessivamente stanziato è pari a 3 milioni di euro.

I progetti devono essere presentati attraverso la procedura telematica accessibile dal sito della Regione Lazio entro le ore 12:00 del 29 ottobre 2020.

Per maggiori infoormazioni: lazioeuropa

You must be logged in to post a comment Login