Imprenditoria femminile: il progetto pilota di Unicredit e BEI

beiBanca europea per gli investimenti ha siglato con Unicredit e Unicredit Leasing un progetto-pilota di sostegno delle piccole e medie imprese italiane innovative.
Una linea di credito di € 200 milioni, di cui almeno un 25% destinato aa aziende gestite e/o controllate da donne.Unicredit e Unicredit Leasing finanzieranno ulteriori progetti con € 200 milioni con fondi propri, per un budget complessivo di €400 milioni

Un’azione congiunta di pubblico e privato per favorire accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese e colmare il ritardo italiano in materia di imprenditoria femminile.

UniCredit selezionerà i progetti ed erogherà i finanziamenti alle aziende attive nei seguenti settori: agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi.Sono finanziabili anche gli acquisti di beni materiali ed immateriali (per esempio, spese per ricerca, sviluppo brevetti, licenze, etc.) e capitale circolante.
Sono esclusi dall’ambito dell’accordo i progetti di puro investimento finanziario e/o immobiliare.
I progetti potranno avere un costo individuale massimo di € 25 milioni.
I fondi Bei potranno coprire fino al 100% dell’investimento fino ad un massimo di € 12,5 milioni.

“Quando investiamo tenendo in considerazione la parità di genere, rafforziamo iniziative promosse dagli Stati membri per il benessere di tutti i cittadini”, commenta Eleni Kyrou, l’impiegata della BEI che ha giocato un ruolo chiave per elaborazione di una strategia per la parità tra donne e uomini all’interno della Banca e nei progetti da essa finanziati.

Per maggiori informazioni: European Investment Bank

You must be logged in to post a comment Login