Citizens’ App: l’Europa ancora più vicina

citizens-app-3Articolo di Carmen Sallorenzo sulla App ideata dal Parlamento Europeo per avvicinare le istituzioni europee ai cittadini.

Parlando con alcuni cittadini, talora, si ha la sensazione che l’Unione Europea appaia una realtà lontana, distante, dai contorni non ben definiti. Non si comprendono profondamente i valori, gli obiettivi e le finalità dell’ambizioso progetto europeo il cui primo tassello fu messo, nel lontano 1957, con il Trattato di Roma che sanciva la libera circolazione di merci. Da allora sono stati fatti numerosi passi in avanti. Nella mente del suo padre putativo Alfredo Spinelli – politico e scrittore – che scrisse con Ernesto Rossi il “Manifesto di Ventotene”, si prefigurava la nascita di un’organizzazione sovranazionale, politica ed economica, che propugnava ideali di unificazione dell’Europa in senso federale, fondandosi su ideali di pace, libertà e solidarietà sociale. Ad oggi l’Unione Europea raccoglie 28 Stati, altri Stati hanno presentato istanza per entrarne a far parte, la Brexit è in corso con esiti ancora incerti. Grazie all’Unione europea è stata garantita la libera circolazione di merci e di persone, la moneta unica, uno spazio unico e libero per scambi formativi e lavorativi. Sempre più ambiziosi appaiono gli obiettivi futuri attraverso un dialogo continuo con i cittadini europei. Non solo con le elezioni europee che danno voce e possibilità di scelta a quasi 400 milioni di votanti, ma anche attraverso altri canali quali siti, in tutte le lingue, riviste on-line, punti informativi fissi ed itineranti, pagine su Facebook, Instagram.

L’Europa ci tiene a dialogare con i cittadini ed avere feed-back in termini di partecipazione, interesse, condivisione. Perché l’Europa siamo noi. E’ proprio per questa ragione che, nell’era del digitale e degli smartphones, si è creata un’applicazione “Citizens’ App”, ideata dal Parlamento Europeo, questa applicazione consente di avere uno sguardo ampio sull’Unione Europea.
Organizzata per argomento e località, la Citizens’ App, tradotta in ben 24 lingue, permette, a tutti i cittadini europei, di scoprire cosa fa l’Unione Europea, gli obiettivi, gli steps futuri, gli obiettivi già conseguiti, le iniziative organizzate a livello locale e nazionale su venti diverse tematiche. L’applicazione, scaricabile gratuitamente, dall’App Store e da Google Play consente inoltre di usufruire di contenuti multimediali, tra cui video e podcast, e condividere le iniziative sui social-media, tramite messaggi o whatsapp.
Più importante tra tutte, è la funzione che consente di visitare il sito “Cosa fa per me, l’Europa?”. Questo sito (in inglese “What Europe does for me”), diviso in tre sezioni “Cosa l’Europa fa per me, nella mia regione e in primo piano”, permette in maniera facile e agile ai cittadini di essere informati sulle moltissime iniziative sostenute dall’Unione Europea dalla scala locale a quella globale con documenti, in allegato, del Servizio di Ricerca del Parlamento Europeo per approfondire gli argomenti trattati. Un’altra sezione è dedicata invece alle prossime elezioni europee.
Tramite “Citizens’ app” possiamo pertanto sentirci davvero parte dell’Europa. Sta anche a noi imparare a dialogare attraverso i molteplici canali che l’Unione Europea mette a disposizione.

You must be logged in to post a comment Login