Campania: cultura ed eventi per riprendersi dal coronavirus

01-bando-regione-campania-valorizzazione-patrimonio-culturaleLa Regione ripropone il bando annuale per la promozione culturale

Quando l’emergenza coronavirus sarà passata, il rilancio dei settori strategici che sorreggono l’economia regionale diventerà una priorità. Per questo la Regione Campania non si è fermata ad affrontare l’emergenza sanitaria che sta costringendo l’intera popolazione a misure restrittive particolarmente importanti, ed è impegnata nella programmazione degli interventi in grado di dare linfa vitale alla ripresa. In particolare sarà necessario sostenere ancor di più quei settori che stanno vivendo una fase delicata sul piano economico, con il blocco totale di attività e iniziative.

La pubblicazione dell’avviso pubblico riguardante “Contributi regionali per la promozione culturale anno 2020″, muove proprio in questa direzione. I contributi riguarderanno gli interventi svolti dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020 sul territorio regionale per la valorizzazione del territorio campano.

Per chi? I destinatari del bando
Possono fare richiesta di contributo gli Enti, le Associazioni e le Fondazioni iscritti nell’Albo regionale; le Istituzioni di Alta Cultura iscritte nella sezione speciale dell’Albo; le Associazioni, le Fondazioni non iscritte che abbiano tra le finalità statutarie prevalenti la promozione della cultura nel territorio campano, che abbiano svolto attività culturali.

Per cosa? Le attività finanziabili
Gli eventi finanziabili rientrano nelle seguenti tipologie:
o Mostre di pittura, scultura e fotografia;
o Festival, premi e rassegne letterarie, storiche, filosofiche, scientifiche;
o Attività di ricerca scientifica e approfondimento del pensiero storico e filosofico;
o Convegnistica;
o Azioni di supporto agli interventi di “Archivio e Biblioteca Digitale regionale” per le Fondazioni e Associazioni, iscritte e non iscritte negli albi ex articoli 6 e 7 della L.R. n. 7/2003.

Quanto? Entità e tipologie di finanziamento
I contributi possono essere di tre tipologie, a seconda del carattere degli eventi e delle iniziative, distinguendo contributi ordinari annuali, contributi speciali e contributi straordinari. I primi due prevedono una durata per l’organizzazione di eventi e iniziative della durata almeno semestrale, mentre per gli ultimi le iniziative e il tempo necessario per l’organizzazione si prevede una durata almeno trimestrale.
Anche gli importi massimi finanziabili sono diversi per le varie tipologie di finanziamento. In particolare i contributi ordinari non possono superare l’importo di 40.000€, pari a non più del 50% dei costi totali; i contributi speciali non possono superare i 30.000€ e il 50% dei costi totali ammissibili; i contributi straordinari possono essere pari al 60% dei costi complessivi, per un importo massimo di 15.000€.

Quando? La scadenza per la presentazione delle domande
La deadline per la presentazione delle domande è fissata al 23 aprile 2020, salvo nuove disposizioni che potrebbero subentrare visto lo stato di emergenza in corso nella Regione, come nel resto del Paese.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi allo Sportello Europa 4.0 di via Renovella,11: info@prospettivaeuropea.it.

 

You must be logged in to post a comment Login