Turismo Emilia Romagna: 150 milioni dal Fondo EuReCa Turismo

landing-villaggio2-1Realizzato in collaborazione con Cassa Depositi e Prestiti, sosterrà i progetti di ristrutturazione e ammodernamento delle strutture turistiche della regione

Regione Emilia Romagna e Cassa depositi e prestiti istituiscono il fondo regionale EuReCa Turismo per sostenere interventi di ristrutturazione e ammodernamento delle strutture turistiche presenti sulla regione. Il Fondo, attraverso la concessione di garanzie da parte del sistema Confidi e dalla contestuale contro-garanzia di CdP, conta su risorse complessive pari a 150 milioni di euro.

Destinatari dell’intervento, che prevede anche un contributo parziale a fondo perduto, sono strutture alberghiere, villaggi vacanze e più in generale le strutture turistiche della regione. Sono oltre 4.300 le strutture sul territorio, con circa 150 mila camere.

Obiettivo del Fondo è quello di facilitare l’accesso al credito delle imprese che operano nel settore turistico. L’iniziativa si inserisce in una più ampia collaborazione già intrapresa tra Regione Emilia Romagna e Cassa Depositi e Prestiti che, nel 2018, ha portato al lancio della prima iniziativa a sostegno dell’industria manifatturiera, attivando oltre 90 milioni di investimenti distribuiti nei 346 progetti approvati.

Con questo nuovo intervento, le imprese del settore turistico potranno beneficiare di un contributo a fondo perduto nella misura del 10-20%, in relazione alla tipologia di impresa beneficiaria.  Il contributo sarà concesso direttamente dalla Regione, attraverso una misura di prossima attivazione, con l’individuazione, da parte di CDP, dei Confidi ammessi ad operare sulla piattaforma.

Per poter beneficiare della contro-garanzia di CDP, i Confidi dovranno inviare una manifestazione di interesse entro le ore 12.00 del prossimo 15 maggio 2019 sulla base della procedura di selezione disponibile sul sito web della Regione Emilia-Romagna e di CDP, alla pagina cdp.it/FondoEuReCaTurismo. Successivamente all’individuazione dei Confidi, le imprese potranno presentare la domanda di agevolazione alla Regione, avvalendosi della collaborazione degli intermediari selezionati.

Per la Regione Emilia-Romagna si tratta di un ulteriore impegno per stimolare gli investimenti privati, portando a una crescita del comparto turistico attraverso la riqualificazione e il rinnovamento dell’offerta.

You must be logged in to post a comment Login