Riscopriamo l’Europa dal territorio

cover-falciano-2-05-2017

Nuova tappa dei Martedì di Rivista Europalab, VI Ciclo di Seminari dell’Associazione Prospettiva Europea  martedì 2 maggio, alla riscoperta dell’Europa partendo dal territorio, da un particolare angolo di osservazione: la suggestiva cornice campana di Falciano del Massico, terra dell'”Immortale Falerno”.
Un dibattito, organizzato da Prospettiva Europea in collaborazione con le associazioni Athena e Lux in Fabula, sulle opportunità dei fondi europei per i progetti di sviluppo locale, e sul ruolo di enti locali, imprese, professionisti e associazioni culturali impegnate sul territorio nel nuovo scenario europeo.
Diversi i punti di vista, amministratori locali, professionisti impegnati in attività di europrogettazione e sviluppo locale, rappresentanti di associazioni operanti sul territorio campano che si sono confrontati nella discussione finalizzata a stimolare la riscoperta dell’Europa nel nostro vissuto, partendo dalla propria specificità territoriale: solo così l’Unione Europea potrà essere vista come una grande comunità derivante dall’insieme delle tante piccole comunità locali, ciascuna con una ritrovata identità frutto di un nuovo rapporto col territorio.
Dall’analisi delle complessità dei meccanismi decisionali locali, illustrata dai rappresentanti delle istituzioni locali è emersa l’importanza di un corretto utilizzo dei fondi strutturali, ramo della programmazione europea destinato allo sviluppo locale, un fattore chiave spesso sottovalutato e ostacolato dalla mancanza delle adeguate professionalità e del giusto spirito di collaborazione per la costruzione dei partenariati a livello locale. Una nuova e moderna accezione del rapporto con il proprio territorio è la premessa per nuovi modelli di sviluppo locale e crescita sostenibile attraverso un miglioramento del processo decisionale in coerenza con il principio di sussidiarietà.
In una visione di sviluppo globale secondo una logica bottom-up partendo dai territori, un adeguato sfruttamento di tali risorse rappresenta un fattore essenziale per il pieno conseguimento di quella solida coesione territoriale, pilastro della strategia Europa 2020.
A tal fine, è fondamentale un’adeguata azione sul territorio di carattere formativo e informativo per avvicinare l’Europa ai cittadini, fornendo quelle linee guida indispensabili a districarsi nella giungla di informazioni relative alle innumerevoli opportunità dei bandi europei, unitamente ad una idonea preparazione di tutti i soggetti coinvolti in questo delicato processo: europrogettisti, operatori di sviluppo territoriale, amministratori locali, pubblica amministrazione, scuole, università, imprese, professionisti e giovani laureati e laureandi che possono trovare in questo ambito importanti occasioni di crescita personale e professionale.
Una molteplicità di operatori, che dovranno avere spiccate capacità di fare rete a livello locale, nazionale ed europeo sulla base di concrete e innovative competenze progettualità per essere in grado di raccogliere le nuove sfide del contesto globale.

I Video degli interventi

Le Foto del seminario

Scaletta degli interventi

Saluti introduttivi
Giosuè Santoro, Sindaco di Falciano del Massico
Dimitri Russo, Sindaco di Castel Volturno
Massimo Di Donato, Presidente Associazione Athena

Interventi

Fabio Del Prete, Vicedirettore Centro Studi Tommaso Moro
Roberto Giuliani, Presidente Associazione Prospettiva Europea
Claudio Correale, Presidente Associazione Lux in Fabula

Moderatore: Giuseppe Nicodemo, Direttore di The Report Zone

You must be logged in to post a comment Login