Europa Creativa lancia una call per l’integrazione dei rifugiati

europa creativaIl settore culturale e creativo rappresenta una grande chance per l’integrazione dei rifugiati in Europa in termini di comprensione culturale reciproca, dialogo interculturale e interreligioso, tolleranza e rispetto per le altre culture.
Nel novembre 2015 i ministri dell’Istruzione, della Gioventù, della Cultura e dello Sport hanno ribadito che il dialogo interculturale promosso tramite la cultura e le arti gioca un ruolo importante per l’integrazione dei rifugiati. Cultura e cinema possono colmare divari e migliorare la comprensione reciproca tra la popolazione del paese ospitante e i rifugiati.

Di qui la call dello strand transettoriale di Europa Creativa Refugee Integration Projects 2016, pubblicata il 9 Marzo 2016.

Gli obiettivi specifici della call sono i seguenti:

– aiutare i rifugiati a socializzare e a esprimersi senza necessariamente parlare fin da subito la lingua del paese ospitante;
– creare piattaforme di apprendimento in senso ampio, capaci di promuovere il rispetto e la comprensione della diversità, delle competenze interculturali e civiche, dei valori democratici e della cittadinanza;
– offrire ai cittadini dell’UE l’opportunità di scoprire e capire i valori e le culture dei rifugiati e di imparare da essi, riscoprendo e arricchendo contemporaneamente i propri valori e la propria cultura;
– dare visibilità e favorire la cocreazione di opere culturali e/o audiovisive in tutta Europa;
– offrire la possibilità di collaborare con organizzazioni di altri settori per stimolare una risposta più completa, rapida, efficace e a lungo termine a questa sfida globale.

La scadenza della call è il 28 Aprile 2016 alle ore 12:00.

Per maggiori informazioni: cultura.cedesk.beniculturali.it

You must be logged in to post a comment Login