Cervelli in fuga verso il Mezzogiorno: il bando della Fondazione con il Sud

fondazioneconilsud-logoScade il 28 novembre il bando sul capitale umano ad alta qualificazione Brains to South, rivolto a ricercatori stranieri o italiani che svolgano la propria attività da almeno 3 anni all’estero o nel Centro-Nord, e intendano intraprendere progetti di ricerca applicata con potenziale innovativo e trasferimento tecnologico presso enti con sede in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna o Sicilia.

Dal 2001 al 2011 circa 700 mila laureati hanno lasciato l’Italia e, nello stesso periodo, oltre 170 mila laureati si sono trasferiti dal Sud al Nord Italia. Dall’analisi, la principale criticità emersa per il Sud è il saldo negativo tra chi va e chi viene, a dimostrazione della bassa attrattività dei territori meridionali.

La passata edizione del bando Brains to South ha permesso a 11 ricercatori (5 uomini e 6 donne, 2 stranieri, età media 38 anni) provenienti da otto università estere e tre italiane del Centro-Nord di lavorare in centri di ricerca a Napoli, Salerno, Foggia, Lecce, Cosenza, Catanzaro, Trapani, Catania.
Partendo da queste esperienze, la Fondazione CON IL SUD ha deciso di promuovere la quinta edizione del bando, con una dotazione complessiva di 4 milioni di euro e un contributo massimo di 400.000 euro per ciascun progetto (per una durata compresa tra i 24 e i 36 mesi).
Oltre ai costi del ricercatore, il contributo coprirà anche quelli legati alla sua proposta di ricerca (strumentazione, risorse umane di supporto, materiali di consumo, etc.). L’ente ospitante, inoltre, godrà dell’opportunità di potenziare e migliorare la qualità della ricerca interna, grazie alle nuove competenze provenienti dalle diverse zone del mondo e all’inserimento in un contesto di relazioni scientifiche e tecnologiche internazionali tra enti di ricerca.

Le proposte dovranno essere presentate entro il 28 novembre online direttamente dal ricercatore, che assumerà il ruolo di “principal investigator” e avrà l’opportunità di condurre un progetto di ricerca sotto la propria responsabilità, senza il controllo di un supervisore. Il candidato deve indicare uno o più enti disposti a ospitarlo (“host institution”) in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna o Sicilia.

Bando e modalità di partecipazione sono consultabili al seguente link

You must be logged in to post a comment Login