Accordi per l’Innovazione: Invio delle domande dal 27 novembre

accordi-innovazioneSono stati definiti dal Ministero dello Sviluppo Economico (decreto del 27 settembre 2018) termini e le modalità di presentazione delle proposte progettuali nell’ambito degli “Accordi per l’innovazione”.

La misura sostiene, su tutto il territorio nazionale interventi di Ricerca e Sviluppo di importo compreso tra € 5 milioni e € 40 milioni, di durata non superiore a 36 mesi. E’ possibile presentare progetti in forma congiunta fino ad un massimo di 5 soggetti co-proponenti.
Le agevolazioni saranno concesse con procedura valutativa “negoziale”.

Il Bando “Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita” (Vedi articolo di approfondimento)
Il decreto ministeriale 5 marzo 2018 definisce una nuova agevolazione in favore dei progetti di ricerca e sviluppo promossi nell’ambito delle aree tecnologiche:
– Fabbrica intelligente
– Agrifood
– Scienze della vita

Budget complessivo
All’intervento sono assegnate risorse pari a 562,7 milioni di euro (440,1 a valere sull’Asse I – PON “I&C” 2014-2020 FESR e 122,6 milioni a valere sul Fondo per la crescita sostenibile) distribuite nel modo seguente.

Per territorio:
– 287,6 milioni di euro alle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia);
– 100 milioni di euro alle regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna);
– 175,1 milioni di euro alle restanti regioni;

Per settore applicativo:
– 225,1 milioni di euro al settore “Fabbrica intelligente”;
– 225,1 milioni di euro al settore “Agrifood”;
– 112,5 milioni di euro al settore “Scienze della vita”;

Per procedura:
– 395,7 milioni di euro per la procedura negoziale;
– 167,0 per la procedura a sportello.

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo alla spesa e del finanziamento agevolato, in coerenza con i limiti fissati dal regolamento (UE) n. 651/2014.

Destinatari
Imprese che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria (art. 2195 del c.c., nn. 1, 3 e 5), e i centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a tre, per la procedura a sportello e fino a cinque per quella negoziale), anche gli Organismi di ricerca.

Modalità di presentazione delle istanze
All’apertura dei termini per la presentazione delle domande e alla definizione, in particolare, dei relativi modelli e dei criteri di valutazione dei progetti si provvede con due distinti decreti direttoriali, uno per la procedura valutativa negoziale e uno per la procedura valutativa a sportello.

Procedura valutativa negoziale (decreto direttoriale 27 settembre 2018)
Dal 27 novembre 2018 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, le proposte progettuali per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale d’importo superiore a 5 milioni di euro e fino a 40 milioni.
Dal 5 novembre sarà disponibile, nella piattaforma on line del Ministero dello Sviluppo Economico, il modulo per la compilazione delle richieste di agevolazione.
Attraverso la piattaforma si potranno predisporre le proposte progettuali che potranno essere inviate a partire dal 27 novembre.

Per maggiori informazioni consultare il sito del MiSE

You must be logged in to post a comment Login