Accordi per l’Innovazione e Intelligenza artificiale: il progetto di FENDI, ENEA e MiSE

ai-fendi-eneaM.I.A. Fashion (Models and Solutions for Artificial Intelligence in the Luxury Fashion sector): questo il nome del programma di investimenti in attività di ricerca e sviluppo (R&S) al centro dell’Accordo per l’Innovazione cofinanziato dal  PON Imprese e Competitività e siglato da FENDI Srl, ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, Ministero dello sviluppo economico (MiSE) e Regioni Lazio, Toscana e Campania.

Il programma, con un ammontare di risore di oltre 18,6 milioni di euro, mira a sviluppare, attraverso una piattaforma tecnologica e informativa a supporto delle aree strategiche aziendali, le sfide dell’intelligenza artificiale all’interno della catena dei processi produttivi, dando vita ad un ecosistema digitale ibrido, con un trade-off tecnologico tale da sfruttare le opportunità attuali e future, pur rimanendo ancorato all’artigianalità.
Le attività progettuali si concentreranno sull’applicazione di algoritmi di  AI, in particolare “machine learning” e “deep learning” (algoritmi capaci di “imparare” ad estrarre valore dai dati digitali e dai big data) all’interno del “fashion and luxury”, settore storicamente poco digitalizzato in quanto legato a produzioni artigianali.

Obiettivi
– migliore soddisfazione delle aspettative dei consumatori;
– miglioramento dei canali di vendita;
– crescita dei touch point con i clienti;
– sviluppo di analisi predittive sul comportamento dei consumatori nella fase di acquisto;
– implementazione di una funzione di guida nelle strategie di fornitura di prodotti e servizi;
– elaborazione di analisi volte a supportare l’area creativa e produttiva;
– messa a punto di sistemi di sicurezza che garantiscano il corretto impiego dei dati informativi.

Per la realizzazione del programma, presso le unità produttive di FENDI a Roma e a Bagno a Ripoli e nei centri di ricerca di ENEA di Frascati, Portici, Brindisi e Bari, è previsto un potenziamento complessivo dell’organico, per il triennio 2019-2021, di circa 100 nuove unità.

Per maggiori informazioni: Pon Imprese e Competitività

You must be logged in to post a comment Login