10 Milioni di Euro per le Pmi in Campania

imagesArticolo di Marika Imparato sulla misura della Regione Campania a sostegno di processi di innovazione e miglioramento della competitività delle piccole e medie imprese.

Un bando da 10 milioni di euro, inserito nel POR CAMPANIA FESR 2014-2020, a sostegno delle micro, piccole e medie imprese, al fine di migliorare il livello di competività del tessuto produttivo campano, attraverso la modernizzazione e la digitalizzazione dei processi aziendali.
L’intervento intende favorire l’attivazione di tecnologie open source basate sull’uso di internet e altre tecnologie web, l’adozione e il potenziamento di servizi e-commerce, realizzare attività per ideare nuovi processi produttivi, volti alla creazione e al miglioramento dei prodotti e servizi, nonchè delle performance aziendali, sfruttando al meglio il potenziale sociale ed economico delle ICT (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) per incentivare la cooperazione e la collaborazione tra imprese.

Saranno ammesse le sole spese riguardanti i costi dei materiali, delle forniture e dei prodotti che riguardano il progetto; pertanto sono escluse tutte le spese non comprovate da fatture o altri documenti equivalenti, o che riguardano l’acquisto di beni immobili, terreni, spese di personale, viaggi, smartphone o altri beni che si prestano ad un uso ordinario al di fuori dell’unità locale nel cui ambito deve essere realizzato il progetto.

Entità del cotributo
Saranno finanziati gli investimenti compresi tra i 50 mila euro per le domande di contributo presentate dalle MPMI, dai Consorzi, dalle Società Consortili e dalle Reti-Soggetto e gli investimenti compresi tra i 150 mila euro per le domande di contributo presentate dalle Reti-Contratto.

Modalità di partecipazione
Le domande dovranno essere inviate a partire dal 9 ottobre, previa registrazione sul sito web http://sid2017.sviluppocampania.it e successiva compilazione dei moduli e dei relativi allegati, entro e non oltre le ore 13.00 del 30 ottobre 2018, salvo proroghe.
Il contributo verrà concesso attraverso la procedura valutativa a sportello, per cui le domande sono registrate e valutate in base all’ordine cronologico di presentazione e alla soglia minima di qualità progettuale.

You must be logged in to post a comment Login